M IL FIGLIO DEL SECOLO
Titolo M IL FIGLIO DEL SECOLO
Autore Antonio Scurati
Editore Bompiani
Prezzo 24,00
ISBN 9788845298134
 
Recensione La vita di Benito Mussolini diventa romanzo in M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati. Non c’è nulla di falso e di inventato in questo scritto e quindi, apparentemente, nulla di nuovo rispetto alle migliaia di biografie precedenti, ma si distanzia e differenzia dalle altre per lo stile, per la carica emotiva e di pathos che lo fa sembrare un vero e proprio romanzo. Mussolini è raffigurato, nel libro di Scurati, negli esordi quando fiutava la crisi di un’Italia che voleva di più, di una nuova classe media che si andava delineando e che cercava spazio. Lui prende quel malcontento e lo fa diventare fascismo e poi putrida sostanza. Mussolini era un ex leader socialista cacciato dal partito per le sue idee troppo veementi, ma il suo modo rapido di fare amicizia e di conquistare sempre gli astanti gli permette di arrivare lontano. Credevamo di sapere tutto di Benito Mussolini, l’uomo che più di tutti ha segnato la storia della nostra Italia, e invece no, perché Scurati, nella forma del romanzo documentario, sembra dirci decisamente di più e ci vuole raccontare un’altra storia, più completa in cui il corpo sensuale e nervoso del leader del fascismo si intreccia ad un’emotività mentale dilagante. Raccontando questa realtà, Antonio Scusati riesce a raccontare una storia completa, una storia che ci permetterà di farci ridiventare antifascisti nel profondo. M. Il figlio del secolo è un racconto del fascismo e di una mente geniale, delirante, malata e fatale.