IL COLTELLO
Titolo IL COLTELLO
Autore Jo Nesbo
Editore Einaudi
Prezzo 20,00
ISBN 9788806242473
 
Recensione Harry Hole non fa altro che bere e i suoi ricordi non sono mai del tutto lucidi. Per questo non capisce che cosa sia accaduto quando una mattina si sveglia con un coltello in mano, completamente ricoperto di sangue. In “Il coltello“ di Jo Nesbo i piani narrativi sono diversi perché c’è un prima e c’è un dopo a quel tragico risveglio. Il prima è Rakel, il momento in cui lei ha scoperto che Harry ha ricominciato a bere e l’attimo in cui lei lo sbattuto fuori di casa con tutte le sue cose. Poi c’è la testa per terra, in quel grigio appartamento di Sofies Gate dove lo ospita un suo collega, e la più terribile notizia che possa mai giungere alle orecchie e al cuore di un uomo. Ma davvero quella notizia brutale è collegata ai vestiti sporchi di sangue e al coltello che Harry tiene in mano? Annegato nella nebbia dell’alcol, Harry Hole deve scoprire se ha commesso un omicidio così orribile. L’uomo tenta di ricordare, ma le bottiglie di whisky sparse per terra sono davvero troppe. Come riuscirà a raggiungere la verità? Se è un mostro, l’unica soluzione per Hole è sparire. Per uccidersi infatti non ha abbastanza coraggio, ma per sparire sì. In “Il coltello” di Jo Nesbo ogni momento narrativo è magistralmente descritto con la suspense e con la consapevolezza che la vita del protagonista da un momento all’altro sta per esplodere